• Categoria: Varie
  • Visite: 873

Rubino perso da un anello allargato: mi spetterebbe un risarcimento?

Buonasera,

Chiedo un’informazione piuttosto urgente. 

Oggi pomeriggio ho ritirato presso un gioielliere 3 anelli che avevo portato ad allargare, pulire, rodiare e verificare la tenuta delle pietre.

Al momento del ritiro era tutto come richiesto.

Poco fa mi sono accorta che uno dei rubini del mio anello è sparito e al momento anche se l’ho cercato, non l’ho trovato. 

Preciso che è sempre stato un anello integro e ha circa 30 anni.

Secondo lei ho diritto a un risarcimento o sostituzione del rubino perso avendo ritirato oggi il gioiello?

Grazie

 

Buona sera, Claudia

mi spiace metterla di fronte con brutale tempestività a un’ipotesi che a mio parere le sarebbe sfavorevole:

perché SI, moralmente lei avrebbe diritto al rimborso o alla sostituzione del rubino perduto…

però NO, io non credo proprio che lei possa ottenere soddisfazione in un’eventuale causa…

Vede, lei non ha certamente nessun testimone che possa convalidare le sue asserzioni e quindi chiunque - e non solo il gioielliere - potrebbe sostenere che la gemma sia uscita dalla sua sede a causa di un uso inaccurato e/o p. es. di una caduta.

Lei poi, come purtroppo capita quasi sempre in casi analoghi, NON mi fornisce nessun dettaglio a proposito della montatura né in particolare di come vi siano montati i rubini:

castone o griff? 

Cioé un bordino d’oro che circonda tutta la cintura delle gemme oppure delle punte che le trattengono?

I castoni sono praticamente eterni e quasi sempre “a prova di bomba”, mentre i griff possono tanto allargarsi anche per un piccolo urto quanto rompersi per un problema del metallo dal quale furono ricavati.

Però é necessario sapere COME e DI QUANTO sia stato allargato l’anello…

Infatti un allargamento magari significativo e per semplice stiramento potrebbe essere stato catastrofico per la tenuta delle gemme ivi montate.

Ma per avvalorare qualsiasi ipotesi é necessario un accurato esame dell’anello da parte di un orefice di buona esperienza.

Secondo me lei potrebbe avere qualche possibilità di rivalsa solo se lo “stiramento” di cui sopra fosse stato tanto forzato da lasciare le altre gemme in condizioni “ballerine”:

una situazione infelice che lei potrà verificare forzando delicatamente con uno stuzzicadenti i rubini rimasti.

Ciò non significa che in caso di un arbitrato o peggio di un processo lei potrebbe vincere a mani basse con la richiesta di un risarcimento, ma almeno avrebbe di ché tentare una conciliazione amichevole col gioielliere. 

Spero in ogni caso che il rubino smarrito NON sia stato di grandissimo pregio e di elevata caratura…