Un listino internazionale di riferimento per quanto riguarda le perle - 2 -

Le chiedo scusa per aver aggiunto una zeta al posto di una T non me ne voglia, per quanto poi riguarda la politica è un simpatico accostamento " un gemmologo con impunità parlamentare ".☺☺,

Il perchè le ho chiesto del listino internazionale di riferimento è questo :

https://www.XXX di XXX

che oltremodo fa riferimento a quotazioni perle Akoja date dal Sole 24 ore.

Sono tentativi di quotazione?

sinceramente non riesco a capire se non vi è il listino di cui all'oggetto.

Cordialmente 

Felice

 

Salve, Felice

nessun problema per la Z, ci mancherebbe altro!

 

però la pregherei di NON accennare al Sole 24H in prossimità dei pasti perché sono delicato di stomaco, e considero quel fogliaccio poco più che carta "umana" extra-large…!

Ricorda la storia dei diamanti venduti “in banca” che io avevo evidenziato (negativamente) molti mesi prima del sevizio televisivo della bravissima Gabanelli? 

Anche il Sole pubblicava un sussiegoso - e fasullo - listino, ovvero un listino che altro non era se non l’elenco dei prezzi che convenivano all’inserzionista titolare della pagina. :-(

Sia chiaro, chiunque é libero di pubblicare le offerte delle merci più svariate ai prezzi più assortiti, ma a me danno fastidio - molto, molto fastidio - i monsignori che dal pulpito del loro tempio spacciano “verità” (ovvero listini) tutti da verificare.

Sono un appassionato ma non un esperto di perle, e gli amici che da veri specialisti me ne danno sovente lezione mi hanno mostrato quanto sia facile tanto enfatizzare quanto “annebbiare” certe caratteristiche e quindi orientare a piacere tanto i giudizi quanto le valutazioni 

Perle di mare o d’acqua dolce: in entrambi le categorie esiste il prodotto corrente e quello di qualità superlativa, con tante “gradazioni” intermedie.

E trattandosi di un prodotto organico, soggetto anche a variabili casuali che complicano ulteriormente il lavoro di classificazione, io me la cavo discretamente nel riconoscere il colore del manto e anche la sua maggiore o minore perfezione, ma incomincio a incontrare difficoltà nel valutare l’incomparabile fascino “dell’Oriente” esibito dalla perlagione.

Col microscopio posso azzardare lo spessore del manto ma più di una volta ho constatato come tale grandezza NON fosse proporzionale al pregio estetico della perla…

e quindi mi rimetto all’esperienza di chi ne sa ben più di me.

Ma una cosa posso affermare con una certa sicurezza:

che rifiuterò qualsiasi “listino perle” fino a quando UNI e DIN, per restare in Europa, non avranno messo a punto metodi e criteri di valutazione accettabili.

Metodi con i quali procedere a una attendibile classificazione merceologica delle affascinanti lacrime delle sirene.  :-)