• Categoria: Corsi
  • Visite: 2955

Io potrei anche spenderli... Ma dopo?

Gentile sig. Lenti mi chiamo Giulio XX sono biologo e sono (anzi sarei) interessato alla gemmologia delle gemme di colore.


Sono anche appassionato di viaggi (in Africa e Asia) e una volta mi capitò di acquistare per strada nella città di Antsirabè (Madagascar) un piccolo rubino e un altrettanto piccolo smeraldo;

rischiai, si capisce, perché nè allora nè ora mi intendo di pietre ma lo feci volentieri visto il prezzo irrisorio che mi chiesero.


Giunto in patria un gioielliere mi disse che lo smeraldo era vero e il rubino un autentico fondo di bottiglia e mi valutò lo smeraldino circa dieci volte la cifra che io l'avevo pagato.


La mia curiosità sarebbe quella di chiederle se è possibile inventarsi una piccola attività del genere (andare sul posto comprare e rivendere qui) e sarei già molto soddisfatto di ripagarmi l'aereo e poi chissà.


Per ora un lavoro ce l'ho, ma trattandosi di insegnamento (sono professore molto precario di scienze al liceo) capirà, causa Gelmini e compagnia, che ho i giorni (forse i mesi) contati, per cui le sto pensando tutte;

la mineralogia mi ha sempre affascinato e non ho paura di impegnarmi in uno studio serio (è tutta la vita che studio tra aggiornamenti concorsi ecc..) per di più in un qualcosa che mi interessa.


Cosa mi consiglia?

Ho guardato i corsi qui a Milano, ma hanno prezzi decisamente esorbitanti;

il corso completo per gemmologo costa oltre 9.000 euro;

io potrei anche spenderli... Ma dopo?


E delle perle che cosa ne pensa?


La ringrazio infinitamente se ha avuto la pazienza di leggermi fin qui e spero molto in una sua risposta.

 

Buona sera, Giulio

 

Sperare in una mia risposta?

Pagherei io per leggere, almeno una volta per settimana, una e.mail traboccante di voglia di fare e d'entusiasmo come la sua!  :-)

 

Condivido la sua passione per i viaggi, e quelli gemmologici sarebbero proprio il massimo, per un appassionato come lei:

un vero travolgente fuorigiri mentale, insomma, per un'affascinante materia da cercare con la dovuta calma in posti bellissimi...

 

Ma prima di abbandonarsi ai sogni di un facile entusiasmo le consiglierei di trovare il tempo e la voglia di fare un giro fino a Valenza, e nel frattempo di leggersi le precedenti risposte a ipotesi simili alla sua.

Almeno quelle relative a un'eventuale attività commerciale, perché collocare qualche bel cristallo fra gli amici é cosa ben diversa dal poterlo fare su larga scala e in modo ragionevolmente remunerativo.

 

E anche solo ripagarsi i viaggi non é un successo da dare SEMPRE per scontato, tanto più che una volta o l'altra qualcuno le potrebbe anche contestare un commercio di preziosi senza licenza, o addirittura un contrabbando con relativo riciclaggio.

Quello che ora va tanto di moda... appioppare ai pesci piccoli.  :-)

 

Quanto alle perle, con i diamanti e le pietre di colore sono il terzo polo di un magico e immenso triangolo nel quale acquisire la propria area di conoscenza merceologica e di competenza commerciale.

Ma, sia chiaro, le sconsiglierei caldamente di ipotizzare acquisti a tutto campo, perché oltre a dividere le disponibilità economiche finirebbe per moltiplicare in modo disastroso le esperienze del "rubino" di cui sopra.

 

I corsi ai quali accenna, costi a parte, non sono (non sarebbero) adatti alle sue esigenze perché non mi sembra che lei abbia intenzione di sigillarsi in un laboratorio d'analisi.

 

Quando (e se) passerà da Valenza parleremo anche di questo delicato aspetto del suo futuro professionale, al quale auguro comunque tutta la benevolenza di Santa Gelmini.  :-)